lunedì 21 febbraio 2011

CAVOLFIORE ALL’USO DI ROMAGNA

 
“Dividete una grossa palla di cavolfiore, o due se sono piccole, in spicchiettini che laverete; e così crudi, senza asciugarli,cuoceteli in questo modo: ponete al fuoco un battuto proporzionato di aglio, prezzemolo e olio, e quando sarà rosolato fermatelo con un goccio d’acqua. Gettateci allora il cavolfiore condendolo con sale e pepe e quando avrà assorbito il battuto tiratelo a cottura mediante conserva di pomodoro sciolta nell’acqua calda. Dategli grazia e più sapore col parmigiano quando lo mandate in tavola, ove può servir per contorno al lesso, a un umido o ad un coteghino.” P. Artusi
 


INGREDIENTI: 1 cavolfiore piccolo, 3 spicchi d’aglio, un mazzetto di prezzemolo tritato, 300 gr di passata di pomodoro, olio, sale e pepe.

1 commenti:

Steve Finnell

you are invited to follow my blog

Frullato di ricette   © 2008. Template Recipes by Emporium Digital

TOP